La dimensione internazionale della scuola di psicoterapia dell'IPsiG

La scuola e l’istituto IPsiG si costituiscono come luogo di confronto scientifico e nodo di una rete con le comunità di colleghi sia nazionali che internazionali, sia gestaltici sia di altri approcci. L’essere in stretto contatto con le reti delle associazioni e dei colleghi in Italia e all’estero consente non solo agli allievi, ma alla scuola stessa, di essere aggiornata e di partecipare attivamente alla costruzione dell’identità sociale dello psicoterapeuta, degli sviluppi scientifici e culturali della professione, di arricchire incessantemente i propri orizzonti formativi. Il dialogo con i colleghi, il continuo confronto con prospettive diverse, è considerato una parte imprescindibile del processo di formazione degli allievi e di rinnovamento della scuola stessa.

Il rapporto con gli organismi associativi nazionali (in particolare la FIAP, Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, la SIPSIC, Società Italiana di Psicoterapia, e il CNSP, Coordinamento Nazionale delle Scuole di Psicoterapia) offre l’opportunità di dialogo scientifico e culturale con i colleghi di altri approcci; la stretta connessione con le associazioni internazionali di Gestalt Therapy (in particolare con l’EAGT, European Association for Gestalt Therapy, l’AAGT, Association for Advancement of Gestalt Therapy, e il New York Institute for Gestalt Therapy), di cui alcuni dei docenti sono fra i membri più significativi, attivi e noti, consente di offrire agli allievi una prospettiva sullo sviluppo contemporaneo della psicoterapia della Gestalt a livello internazionale.

Oltre alle associazioni professionali, viene privilegiato il dialogo e il confronto con gli organismi istituzionali territoriali: gli Ordini professionali, il Servizio Sanitario e l’Università, che vengono coinvolti non solo attraverso i docenti che svolgono attività didattica nella scuola, ma anche attraverso la partecipazione a momenti di confronto professionale e scientifico a cui la scuola partecipa o organizza. Infine, la scuola sostiene il contatto con le realtà sociali territoriali, di volontariato, cooperativistiche, con le O.N.G e in generale con gli organismi di iniziativa sociale che possono arricchire l’orizzonte della scuola stessa e degli allievi attraverso il contatto con le problematiche sociali e con il bisogno di intervento psicoterapeutico presente ed emergente sul territorio, e quindi con possibili sbocchi professionali.